Tipologie di prodotti e trattamenti antitarlo

55
views

I trattamenti contro i tarli sono utilizzati per eliminare i tarli e altri insetti noiosi del legno che utilizzano il legno come fonte di cibo e possono causare seri danni ai legni da costruzione. I quattro insetti più comunemente trovati sono:

  1. Scarabeo di mobili comuni;
  2. Scarabeo di casa;
  3. Scarabeo della morte;
  4. Punteruolo noioso del legno.

Di seguito è riportata la nostra guida per identificare il tarlo sopra menzionato e i trattamenti contro i tarli consigliati disponibili.

Scarabeo comune per mobili

I segni più comuni e più tipici di questo scarabeo sono costituiti da piccoli fori con un diametro di 1 mm – 2 mm. Le infestazioni sono mostrate da una polvere di foro color crema chiara attorno ai fori.

I coleotteri adulti non si nutrono di legname. In genere, gli adulti depongono le uova sopra o appena sotto la superficie dei legni, di cui si nutrono le larve risultanti causando danni strutturali. Questo processo si verifica prima che la larva si impupi e si schiuda come coleotteri, che si riproducono di conseguenza, depongono le uova e ripetono il ciclo per causare ulteriori danni.

I comuni scarabei mobili si avvicinano alla superficie del legno quando sono pronti per puparsi. Scavano piccoli spazi appena sotto la superficie del legno e impiegano fino a otto settimane per impuparsi. I coleotteri adulti quindi sfondano la superficie (fori di uscita), versando polvere di trivellazione, mostrando i classici segni di infestazione da tarli causata dalla tipologia comune dei mobili.

Un trattamento contro i tarli a base di permetrina è in genere utilizzato per il trattamento e la prevenzione del comune scarabeo da arredamento.

Scarabeo di casa

Il coleottero delle corna lunghe può causare danni significativi ai legni, in particolare all’alburno o al legno tenero appena prodotto. Il ciclo di vita dura in genere da due a dieci anni. Questo può variare a seconda del tipo di legno e di altri fattori come il contenuto di umidità, la temperatura, l’età e la qualità del legno.

Solo le larve si nutrono del legno. Le larve di solito si pupano appena sotto la superficie del legno e racchiudono tra la metà e la fine dell’estate. Segni tipici dello scarabeo di casa sono la forma dei tunnel e dei buchi di emergenza. Questi fori di emergenza sono irregolari. I tunnel si fondono per formare una massa polverosa contenuta dalla superficie sana della pelle del legno.

Un trattamento contro i tarli a base di permetrina può essere utilizzato per trattare e prevenire l’infestazione del coleottero domestico. Questo può essere utilizzato come trattamento superficiale iniettandolo nei fori di emergenza. Ciò consente al trattamento di migrare attraverso le zone più sensibili del legname. L’iniezione di un gel di legno nei fori perforati può anche essere vista come un modo alternativo per trattare il coleottero di casa.

Scarabeo della morte

Un adulto di scarabeo della morte è lungo circa 7 mm, mentre le larve possono essere lunghe fino a 11 mm, emette un suono “tip” che a volte può essere ascoltato nelle tranquille notti estive.

Spesso si trova negli edifici storici, questo scarabeo attacca i legni duri come l’olmo e la quercia. L’umidità è essenziale per l’insediamento e favorisce un rapido sviluppo. La larva è molto morbida, ma può farsi strada attraverso il legno, a condizione che il legno abbia subito un precedente decadimento fungino.

Segni tipici sono i suoni “battiti” come menzionato sopra, ma anche la consistenza della polvere del pozzo può essere granulosa, pallini a forma di disco. Le stesse larve hanno una sottile area pigmentata scura distintiva sopra la bocca. Sono presenti anche gambe ricoperte di fini peli d’oro.

Questo è uno dei modi per identificare le larve, il trattamento è lo stesso menzionato per la tipologia citata sopra. Tutti i legni devono sempre essere controllati per la loro integrità strutturale.

Punteruolo del legno

Questa è una specie di tarlo originario dell’Europa. Il punteruolo del legno è noto per attaccare legni teneri e duri umidi e in decomposizione, spesso quando infestati dal fungo, sebbene continueranno anche ad attaccare il legno essiccato precedentemente attaccato dal marciume. Possono anche attaccare il compensato in queste condizioni.

È probabile che i punteruoli del legno si trovino in aree come piani terra scarsamente ventilati, cantine o legno a contatto con pavimenti o pareti solide umide. Un tonchio adulto è lungo circa 3 mm – 5 mm, di colore marrone-nero con un caratteristico muso lungo. Possono migrare in gran numero in zone adiacenti al danno, in particolare durante i mesi estivi o se si verifica l’essiccazione.

La larva può essere lunga fino a 4 mm, curva e di colore crema pallido e non ha zampe. Si trovano nei boschi infestati tutto l’anno. Segni tipici sono numerosi ‘tunnel’, che normalmente si trovano nella direzione della venatura, spesso sfondando la superficie del legno. I fori di emergenza sono piccoli, irregolari e di circa 1 mm di diametro.

In conclusione

Il modo migliore e probabilmente il più ecologico per trattare il punteruolo del legno è rimuovere la fonte di umidità e asciugare i legni. Generalmente, per il trattamento del tonchio noioso del legno non è richiesto alcun trattamento antitarlo. Sostituisci eventuali legni deteriorati.

Prossimo articoloFoto di tarli e insetti del legno
CONDIVIDI