Insetti dei mobili in legno: quali sono tutti i vari tipi e come eliminarli

113
views

Probabilmente uno degli incubi ricorrenti di tutti coloro che possiedono un mobile in legno massiccio, in particolare se di un certo pregio, è la formazione al suo interno di insetti. Gli insetti del legno sono un pericolo insidioso, in particolare per i mobili; sono infatti in grado di rovinare e consumare il legno anche in poco tempo, compromettendo completamente la struttura del mobile che alla fine sarà solo da buttare.

Non esiste però un unico insetto del legno, in natura sono presenti diversi tipi di insetti del legno. Imparare a riconoscerli potrebbe essere importante per individuarli in anticipo ed andare ad eliminarli prima che causino problemi. In questo articolo prenderemo in esame i vari tipi di insetti del legno e vedremo anche cosa fare per eliminarli.

Insetti del legno: quanti e quali sono?

Gli insetti del legno sono davvero vari e di specie diverse. Solitamente quando parliamo di insetti del legno pensiamo direttamente ai tarli. In realtà ci sono tanti altri insetti che attaccano il legno, se ne nutrono e rovinano i mobili. I principali insetti che si nutrono di legno e possono causare danni ai mobili sono:

  • I lictidi
  • Gli anobidi
  •  I cerambicidi
  • Le termiti
  • Le formiche del legno

Elencati in questo modo probabilmente non vi diranno molto, ecco perchè adesso andremo ad analizzarli insieme uno per uno.

Come riconoscerli

Riconoscere gli insetti del legno potrebbe essere il primo passo da fare per capire quale sia il rimedio più adatto per eliminarli. Ovviamente potrebbe non essere affatto semplice, sopratutto perchè solitamente questi insetti tendono a restare nascosti all’interno del legno. Spesso ci si accorge troppo tardi della loro presenza, quando ormai i danni al legno sono già stati fatti.

Per evitare che questo accada potrebbe essere utile tenere sempre sotto controllo i vostri mobili in legno. Effettuate dei controlli periodici dei vostri mobili, osservateli con attenzione alla ricerca di eventuali buchi o di altri segni che possono segnalare la presenza di insetti del legno. In questo modo potrebbe essere anche più semplice avvistare gli insetti stessi e muoversi di conseguenza.

Varietà di insetti del legno

Come accennavamo già qualche paragrafo fa, le specie di insetti del legno sono diverse e presentano anche caratteristiche molto varie tra loro. Tutti però sono spesso accomunati da un ciclo vitale simile che li vede subire una trasformazione completa nell’arco di un determinato tempo.

Da adulti gli insetti del legno diventano ovviamente ancora più pericolosi; è proprio allora infatti che iniziano a scavare delle vere e proprie gallerie all’interno del legno che vanno ad indebolirne la struttura e che nel tempo possono causare dei seri problemi ai mobili. Andiamo ad analizzare nel dettaglio alcune delle specie di insetti del legno che abbiamo elencato in precedenza.

Lictidi

Iniziamo con i Lictidi, dei tarli solitamente di piccole dimensioni che presentano un corpo allungato e delle antenne sottili ma piuttosto lunghe. Si tratta di alcuni tra i più comuni insetti del legno, ma anche dei più pericolosi.

Sono infatti i tarli che vanno a nutrirsi della polpa del legno riducendola in polvere e andando a creare al suo interno dei veri e propri buchi. Appurata la presenza di questi tarli all’interno di un mobile, è opportuno rivolgersi immediatamente ad uno specialista che vi consiglierà il miglior trattamento antitarlo.

Anobidi

Gli Anobidi invece sono degli insetti che, similmente ai tarli facenti parte della famiglia dei Lictidi, si nutrono della polpa lignea del legno. In questo caso però prediligono il legno presente in travi, suppellettili e opere d’arte. Questo proprio perchè preferiscono dei legni più antichi e stagionati.

Questi tarli sono più piccoli rispetto ad altri, infatti misurano tra i 2 e i 9 mm e hanno una forma più tondeggiante. Per combattere l’infestazione di questo tipo di insetti spesso si utilizzano degli appositi insetticidi che vanno passati su tutta la superfice colpita.

Cerambicidi

I Cerambicidi sono un altro tipo di insetti del legno; di questa specie fanno parte oltre 25.000 diverse specie, ma quello che li distingue rispetto agli altri è la presenza in tutte queste specie di antenne piuttosto lunghe  e pronunciate.

Sono facilmente riconoscibili proprio dalle antenne e solitamente attaccano dei legni mal stagionati. Anche i danni causati da questo genere di insetti possono essere molto gravi; vanno infatti a corrodere il legno fino a ridurlo in polvere.

Termiti

Le termiti sono un altro comune insetto del legno. Della famiglia delle termiti fanno parte sia i Rinotermitidi che i Calotermitidi. In questo caso parliamo di insetti che si presentano con un aspetto diverso rispetto a quello dei tarli. Hanno infatti un corpo allungato, delle antenne piccole e delle ali piuttosto grandi.

Le termiti vanno ad attaccare il legno scavando delle lunghe e profonde gallerie, causando danni piuttosto gravi alla struttura del mobile che attaccano.

La formica del legno

Completamente diverse rispetto ai tarli e alle termiti, ci sono poi le formiche del legno. Si tratta in questo caso di formiche di medie dimensioni che si distinguono per una testa di colore rosso. Si trovano solitamente in natura, ma non è raro che vadano ad annidarsi all’interno di mobili o travi usurate.

Esattamente come tutti gli altri tipi di insetti del legno di cui abbiamo parlato, anche queste formiche vanno a divorare la polpa del legno.

Come eliminare gli insetti del legno

Abbiamo quindi preso in esame alcuni tra i principali e più comuni insetti del legno presenti in natura. Tutti questi insetti possono attaccare il legno di mobili e travi presenti nella vostra casa, andando pian piano a distruggerlo. A questo punto è importante cercare di capire anche come muoversi ed eliminarli prima che causino seri danni. Oltre a valutare il tipo di insetto che ha attaccato i vostri mobili, è opportuno anche capire quale potrebbe essere il rimedio migliore per combatterli.

La soluzione migliore è sempre quella di rivolgersi ad un esperto del settore, uno specialista in trattamenti antitarlo che sia in grado di valutare il tipo di insetto del legno responsabile dell’infestazione, l’entità del danno già causato e il trattamento antitarlo più adatto alla completa risoluzione del problema.
Articolo precedenteAntitarlo Xilix (Sargel, Sarp Gel): le caratteristiche
Prossimo articoloQuanto costa un trattamento antitarlo? Trattamento antitarlo costo
Blogger, lettrice accanita e appassionata di scrittura. Ho iniziato a scrivere negli anni del liceo e mi sono immediatamente innamorata di questo lavoro. Collaboro da anni come articolista freelance a blog letterari e altri siti di vario genere. Scrivo di libri, film, serie tv, tecnologia, strumenti per la casa e piccoli elettrodomestici.
CONDIVIDI