Antitarlo Boero

17
views

Con i tarli è importante agire rapidamente e utilizzare il corretto trattamento antitarlo. Per fare ciò, è necessario identificare correttamente il tipo di scarabeo noioso del legno. La nostra guida ti guida attraverso i diversi tipi, l’identificazione e infine come sbarazzarti del tarlo grazie ai prodotti Boero.

Cos’è il tarlo?

Tarlo è il termine comune usato per riferirsi alle larve di tutti i coleotteri noiosi del legno. Ci sono diverse specie che si trovano anche se la maggior parte si chiama scarabeo del legno.

Che aspetto ha un tarlo?

Le larve di tarlo sono solitamente di un colorito bianco crema e hanno dei corpi ricurvi. È molto improbabile riuscire a vedere le larve di tarlo, questo per il semplice fatto che rimangono nascoste a sgranocchiare il legname.

Ci restano fino a quando non sono completamente cresciute. Le specie adulte del legno hanno un aspetto diverso in base alla loro specie: il coleottero comune dei mobili è uno scarabeo alato marrone, in genere lungo 3-4 mm.

Come uccidere e prevenire il tarlo con Boero

Uno dei migliori impregnanti per legno, ad elevata penetrazione, soprattutto altamente protettivo. Questo prodotto è adatto per interni ed esterni, così come è consigliabile per la protezione di tutti i mobili in legno quali infissi, perlinati, imbarcazioni, serramenti, esposti in ambiente soggetto a cambi climatici.

Boero protegge in modo efficace il legno dall’azione aggressiva del sole e anche per quanto riguarda gli agenti atmosferici, non sfarina e non porta screpolatyure.

Il prodotto antitarlo Boero penetra in profondità e consente di ottenere la tonalità desiderata. Aiuta a valorizzare tutti i legni poco pregiati, ne esalta le naturali venature e rende la superficie liscia e sempre satinata e, dato che non forma pellicola, non sfoglia. Si applica in modo facile con pennello e anche quello ad immersione.

Dove puoi trovare il tarlo

I tarli possono essere trovati in tutti i tipi di superfici in legno, tra cui:

  • Assi del pavimento;
  • Mobilia;
  • Travetti/travi;
  • Travi del tetto;
  • Superfici in legno verniciate;
  • Strumenti di legno;
  • Falegnameria e legname strutturale;
  • Carpenteria decorativa in legno;
  • Strumenti musicali.

Cosa attira il tarlo?

Alcuni preferiscono legni teneri come pino, abete rosso e cedro. Mentre altri preferiscono legni duri come quercia, frassino e mogano. Tutti i coleotteri noiosi del legno amano il legno umido, perché è più facile da masticare!

Siringa antitarlo

Legno umido

Lo scarabeo dei mobili comuni può essere trovato sia nei legni teneri che nei legni duri. Sebbene sia stato trovato in molti luoghi, generalmente preferisce le assi del pavimento umide, le travi del loft. Tuttavia, i tarli possono essere trovati che vivono nel legno con un contenuto di umidità fino al 12%. Più il legno diventa secco, più diventa difficile nutrirsi.

Legno non protetto

Il legno non protetto con poca o nessuna vernice o finitura protettiva è preferito da insetti noiosi del legno come i tarli. Questo perché il legno esposto senza vernice ha maggiori probabilità di essere piegato, ruvido e quindi facile da annidare le uova da una prospettiva di schiusa.

Quali legni non amano i tarli?

Le larve di mobili comuni mangiano solo la sezione esterna o “alburno” di un albero. Questo perché ha più sostanze nutritive ed è privo di tossine, a differenza del “durame” interno di legni come pino e quercia.

Se i tuoi mobili sono realizzati con legno massello di buona qualità, hai un rischio molto inferiore di contrarre un’infestazione da tarli. L’alburno è normalmente più leggero del durame, quindi puoi individuare dove si trovano le aree ad alto rischio.

Quanto è grave l’infestazione da tarli?

L’entità del danno causato dipende dalla specie, dall’entità dell’infestazione e da ciò che è stato infestato. Non tutti i tarli sono dannosi. Tuttavia, se non trattato nel tempo, il tarlo può indebolire gravemente il legno, causando gravi danni alla sua struttura.

A questo punto, componenti strutturali indeboliti potrebbero cedere determinando una grossa spesa di riparazione o peggio; ferita grave. È per questo motivo che un’infestazione da tarli è un problema significativo se riscontrata in:

  • Travetti in legno;
  • Legno portante;
  • Coperture;
  • Travi;
  • Legno strutturale.

Come accennato, ci sono molti fattori nel determinare l’impatto e l’entità di un’infestazione e questo deve essere confermato da un professionista prima di intraprendere qualsiasi azione.

Come sbarazzarsi del tarlo

Prima di trattare qualsiasi tipo di tarlo, è estremamente importante identificare correttamente il tipo di tarlo con cui hai a che fare. Se non sei sicuro, è sempre meglio consultare uno specialista.

Trattamenti superficiali

Se il tuo problema di tarlo colpisce solo piccoli oggetti come i mobili, puoi trattarlo efficacemente da solo usando le giuste tecniche e trattamenti Boero.
Puoi facilmente trattare i coleotteri dei mobili comuni con un pennello, immersione o applicazione a spruzzo di un trattamento contro i tarli a base di permetrina su tutti i legni colpiti dai tarli.
Per precauzione dovresti anche trattare i legni vicini per proteggerli da futuri focolai. Non dimenticare di riverniciare e riverniciare le superfici trattate quando sono asciutte.