Antitarlo in polvere: combattere i tarli con i rimedi in polvere

2772
views

Sei alla ricerche di un trattamento Antitarlo che ti aiuti a debellare gli insetti xilofagi che causano danni ai mobili o ad altro oggetto in legno? Scopri l‘antitarlo in polvere: si tratta di un prodotto molto interessante ed utile che ti consente di ottenere nel breve termine risultati unici.

Per eliminare i tarli i Trattamenti Fai da te sono quelli più convenienti e risolutivi per evitare che i tarli, tarme e tutti i parassiti del legno si annidino nella polpa del mobile o di ogni altro manufatto, trave, parquet. etc.

In commercio si trovano davvero tanti trattamenti antitarlo: soluzioni liquide già pronte per l’uso, a gas, creme, cere e, pure, in polvere.

Trattamento in polvere: Paraloid B72

Per combattere gli insetti xilofagi che indeboliscono la struttura del legno dei mobili e oggetti vari occorre affidarsi a prodotti antitarlo sotto forma di granuli e polvere che aiuti a riprinare e restaurare l’arredo in legno.

Il “Paraloid B72” è una resina solido in grani, polvere, semolato ed emulsionato che viene utilizzata nei maggiori centri di restauro, su opere di altissimo valore e pregio artistico: non acaso è stata utilizzata per la prima volta nel restauro del crocifisso ligneo del Duccio presso l’Opificio delle Pietre Dure di Firenze.

Questo prodotto antitarlo in polvere si trova in commercio sotto forma di granuli (B72) e, per essere utilizzata ed applicata al manufatto in legno, deve essere sciolta in solventi quali: alcool, acetone, etc.

Caratteristiche chimico-fisiche dei granuli

L’antitarlo commercializzato in polvere è incolore, trasparente, presenta un odore di acrilato, per essere utilizzato occorre sciogliere i granuli in toluene, acetone, tricloroetilene, in xilene, Shellsol A, isopropanolo, PM Cellosolve.

Il prodotto antitarlo, una volta disciolto nel solvente, può essere conservato illimitatamente se tenuto ben chiuso. Inoltre, è ampiamente resistente alle condizioni climatiche più rigide e resiste agli acidi principali, agli alcali, lubrificanti, detersivi.

Modalità di utilizzo

Il Paraloid B-72 si può applicare allo stato trasparente oppure con pigmenti compatibili con i solventi usati per la sua diluizione.

Una volta che si è proceduto con la diluzione dei granuli e polvere con i diluenti, prodotto antitarlo può essere applicato a spruzzo, a pennello o per immersione o per iniezione con siringa.

La soluzione antitarlo  penetra all’interno della struttura lignea dell’arredo, dei mobili e dei manufatti in legno, in particolare nelle gallerie scavate dai tarli; una volta esercitata la sua azione, asciuga e rinforza l’intera struttura indebolita e compromessa dalla’zione dei tarli e tarme.

Si ricorda che per un corretto utilizzo del prodotto in polvere, è bene che la quantità di Paraloid utilizzata non debba essere eccessiva in quanto, indurendosi potrebbe spaccare il legno.

Inoltre, tra i vari solventi utilizzabili il più indicato è il tricloroetilene e, a seconda delle condizioni d’uso e del tipo di utilizzazione, ogni diluente ha una sua specificità che va opportunamente valutata.

Applicazione del trattamento Fai da te

Essendo un prodotto versatile ed utilizzabile su vari rivestimenti in legno, anche pregiati, la polvere diluita con solventi e diluenti può essere applicata a:

  • pitture murali,
  • pitture ad olio,
  • legno,
  • vetro,
  • ceramica,
  • marmo.

In linea generale, si tratta di una resina in polvere e granuli con un’eccellente flessibilità e trasparenza, solubile in chetoni, e miscelabile con etanolo col quale forma una soluzione lattiginosa.

Finalità del trattamento

Il trattamento in polvere e granuli diluita con solventi assolve a differenti finalità:

  • riduzione del numero delle microporosità rendendo in tal modo l’oggetto o il mobile in legno maggiormente compatto, meno friabile e più resistente all’azione del tempo ed all’usura,
  • riduzione dell’assorbimento d’acqua sia in superficie che in profondità,
  • conferisce al materiale legnoso un aspetto compatto lasciando inalterato, in termini di colore e di opacità,
  • capacità di resistere  ai raggi ultravioletti ed all’azione degli insetti xilofagi.
Prossimo articoloFoto di tarli e insetti del legno
CONDIVIDI