Antitarlo Syntilor

1143
views
Syntilor

I tarli possono rappresentare un vero e proprio incubo per chi abbia all’interno della propria abitazione mobili di un certo valore, non solo finanziario, ma anche affettivo. Quando si installano in un ambiente confortevole, trovando le condizioni migliori per esercitare la loro azione, possono rivelarsi una vera e propria piaga per tutte le superfici lignee presenti al suo interno, andandone infine a minare la struttura, compromettendola con lo scavo di autentiche gallerie. Proprio per questo si dovrebbe senz’altro arrivare alla soluzione di bonificare l’ambiente sotto attacco.
La soluzione migliore per chi voglia risolvere il problema in maniera pressoché definitiva, può essere rappresentata da un efficace trattamento antitarlo, come ad esempio Syntilor Aquaréthane. Andiamo perciò a vedere di cosa si tratti e per quale motivo può costituire un ottimo antidoto a questi voraci animaletti. 

Trattamento antitarlo per legno Aquarethane

Il Trattamento Antitarlo per Legno Aquaréthane®  è stato espressamente concepito al fine di dare vit ad una efficace protezione di tutti i legni. E’ quindi in grado di garantire un trattamento preventivo e curativo alle lavorazioni del legno interne, con una azione tale da poter prolungarsi nel tempo. Incolore e inodore, non grasso, il prodotto è in grado di penetrare in maniera rapida e, soprattutto, in profondità, garantendo per tale via una migliore copertura del supporto attaccato. Le sue principali caratteristiche possono essere considerate le seguenti:

  • Si tratta di un prodotto liquido
  • Si giova della nuova tecnologia Tallometrina®
  • E’ in grado di agire in profondità
  • Garantisce una asciugatura estremamente rapida
  • Può essere ricoperto da qualsiasi rifinitura
  • E’ assolutamente inodore

MODO D’USO

Per quanto riguarda le modalità di applicazione, il trattamento antitarlo Syntilor Aquarethane va spalmato sul legno grezzo pulito. La superficie su cui deve essere applicato deve essere esente dalle tracce di vecchie rifiniture, che possono essere rimosse carteggiando o sverniciando con il Super Sverniciatore Speciale Legno Syntilor, o di resine, eventualità la quale può essere evitata provvedendo a sgrassare i legni esotici o resinosi ove si presenti la necessità.
Prima di essere usata, la soluzione deve essere agitata e non va assolutamente diluita. Una volta applicata la prima mano, occorre attendere circa un quarto d’ora prima di dare luogo alla seconda. Si tratta di un accorgimento teso in particolare ad ottimizzare l’efficacia di penetrazione dei principi attivi che costituiscono il prodotto.

Nel caso di legni nuovi o sani occorre applicare con la spazzola in 2 o 3 mani che vedano l’apposizione generosa del trattamento su tutte le facce del legno. La dose consigliata deve essere di circa 1 litro ogni 5 metri quadri, mentre per dare vita al procedimento si può utilizzare una pistola a spruzzo, la quale può essere sostituita da un polverizzatore ove si renda necessario trattare i posti più complicati da raggiungere.

Nel caso si tratti invece di applicare il trattamento sul legno intaccato, occorre sondare le parti di legno di grossa sezione con una spazzola metallica e spolverare. Ove si renda necessario, occorre anche eliminare e sostituire le parti ormai tarlate o indebolite, in modo da prevenire successive rotture. L’applicazione deve aver luogo in successive 3 mani, con la spazzola, andando ad agire su tutte le facce del legno fino a saturazione. La dose da applicare è di 1 litro ogni 3 metri quadri. Occorre anche insistere sulle parti danneggiate, sugli incastri e le parti difficilmente raggiungibiliti, in questo ultimo caso utilizzando una pistola a spruzzo oppure un polverizzatore comunemente usato negli orti.

Rifiniture:

Va comunque sottolineato come il Trattamento Antitarlo per Legno Aquaréthane® non sia grasso, una caratteristica dalla quale discende la possibilità di essere ricoperto dopo una completa asciugatura utilizzando qualsiasi tipo di rifinitura, si tratti di vernice, olio, smalto o cera.